La “giovane Italia” è povera: i figli sono più poveri dei genitori

crisi

crisiL’istituto statistico dell’UE ha stilato una classifica che contempla i giovani tra i 18 e i 34 anni con dati allarmanti per l’Italia.

Sette giovani su dieci in Italia vivono a casa con i genitori con una media del 67,3 & rispetto alla media europea (47,9 %), peggio dei giovani italiani solo in Slovacchia e Malta.

Una tendenza questa che ha confermato la sofferenza dei giovani a causa delle difficoltà nel mercato del lavoro, che stando ai dati ISTAT, l’occupazione delle fasce di età dai 25 anni ai 34 anni e dai 35 anni ai 49 anni è calata rispettivamente di 74 mila e 164 mila occupati per fascia d’età.

Questo disagio porta ad un drastico aumento della povertà, infatti secondo un recente rapporto della Caritas, tra i poveri in totale, il 46,6% ha meno di 34 anni, ossia 2,1 milioni di persone di cui 1,1 milioni di minori, un vero disastro.
Il trend negativo è cominciato prima della crisi economica, e a risentirne è stato il 97% delle famiglie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *